La mia Terra – Nomadi

Pubblicato: febbraio 25, 2008 in Arte
Tag:, , , , ,

Non sono solito pubblicare materiale discografico giusto per riempire le pagine del blog… Ma questa canzone dei nomadi è veramente eccezionale, la sento molto mia, soprattutto in questo momento:

Madre
Adesso che ho passato il mare,
Ricordati di pregare
appena puoi
Ora
che ho lasciato la mia nave ora
Ho nel cuore una parola sola
ed e’ per te
Nel tuo bacio il mio pensiero vola
Ho paura e non ho fiato in gola
Faccio a pugni con la mia coscienza
senza te e e e
Da che parte e’ la mia terra
Ricomincia un’altra storia
La mia sorte il mio destino
La mia stella il mio cammino
Da che parte e’ la mia terra
Ricomincia un’altra storia
Ho negli occhi il mio destino
Madre prega anche per me
Madre
Adesso che ho passato il mare
Regalami un coraggio forte
come il tuo
Ora
che ho lasciato la mia nave ora
Ho nel cuore una parola sola
ed e’ per te
La tua voce mi riscalda ancora
Del tuo abbraccio avrei bisogno ora
                                                                               Faccio i conti con la tua saggezza
senza te e e e
Da che parte e’ la mia terra
Ricomincia un’altra storia
La mia sorte il mio destino
La mia stella il mio cammino
Da che parte e’ la mia terra
Vado incontro alla mia storia
Nascondendomi nel buio
Madre abbracciami
Respiro l’aria fresca
Fremito di rabbia dentro di me
Nei piedi solo fretta
piango ma non passa
Prega per me
Da che parte e’ la mia terra
Ricomincia un’altra storia
La mia sorte il mio destino
La mia stella il mio cammino
Da che parte e’ la mia terra
Dentro il cuore la memoria
E negli occhi il mio destino
Madre abbracciami
Ed ecco il video, ascoltate che meraviglia:
Annunci
commenti
  1. Tina ha detto:

    Veramente bella 🙂

    “Da che parte è la mia terra, ricomincia un’altra storia… ma ANDRA’ TUTTO BENE!”

    …giusto per risponderti con il verso di una canzone del tuo cantante preferito 😀

    Smack

  2. bigmico ha detto:

    Grazie Tinetta, smack!

  3. Annalisa ha detto:

    Concordo:-)
    Sai che mi ricorda? La fine di un programma di A.Celentano, in cui, sotto le note de “Il ragazzo della via Gluck”, passava le immagini della sua vita da bambino, in quelle viottole scoscese, non tanto paradisiache… con il gabinetto per strada, in comune a tutti gli altri del quartiere.. e terminva con un messaggio simile a questo: “Ne ho fatta tanta di strada, ho girato il mondo, il successo mi ha portato dovunque…. Ma il mio cuore è ancora lì!”
    Tvb Domy, ci manchi tanto 😉
    Ma è la vita…
    E comunque vada rimarremo sempre AMICI e ci vorremo sempre bene!
    BACIO

  4. bigmico ha detto:

    Grazie Annalisa per aver arricchito questo articolo con le belle immagini della via Gluck e soprattutto per l’amicizia che mi dimostri!
    TVB, anche voi mi mancate tutti 😦
    Un abbraccio!

  5. Raffaele ha detto:

    Veramente una gran bella canzone. E’ la canzone di tutti gli immigrati che devono lasciare la propria amata terra!
    Spero solo che in futuro anche io nn debba lasciare la mia terra anche se sarà difficile!
    Ciao BigMico un abbraccio Raf!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...